Restituire una nuova
visione del territorio

19 e 20 novembre 2016

Mappare e conoscere il territorio

Il workshop vuole esplorare un campo di mezzo tra architettura, arte e paesaggio, sperimentando strumenti e materiali diversi tramite la lettura, la mappatura e l’interazione creativa tra modalità espressive differenti.
Attraverso una attenta analisi del contesto territoriale si arriverà a leggere e mappare le particolarità del territorio. L’obiettivo sarà quello di innestare il territorio urbano con quello antropizzato dal punto di vista fisico, sociale e sensoriale per dare continuità a flussi interrotti attraverso la ridefinizione di percorsi informali.
Cambiare il punto di vista nei confronti dello spazio normalmente vissuto è un esercizio che il progetto ARA – Percorsi Creativi Rurali vuole innescare nel modo più naturale ed istintivo possibile. Il laboratorio, attraverso una prima fase di analisi degli elementi e delle peculiarità del territorio, vuole mirare a definire i punti sensibili di un sistema ibrido composto da percorsi fortemente antropizzati e percorsi naturali informali (le capezzagne).
Il risultato ultimo sarà la definizione progettuale di una segnaletica che possa marcare le estremità di questi percorsi fungendo da riferimento nel territorio rurale.
L’intersezione tra varie discipline costituirà l’orizzonte privilegiato del workshop.

Il workshop è rivolto a vari profili senza limiti di età: giovani creativi, architetti, designer di prodotto e della comunicazione, artigiani, professionisti e a chiunque sia interessato alla lettura, conoscenza, reinterpretazione culturale/artistica del territorio con propensione al lavoro di gruppo.
Richiesti crediti formativi al CNAPP (Consiglio Nazionale degli Architetti Paesaggisti e Conservatori).

Ai partecipanti è richiesto un impegno continuativo durante i giorni del workshop. Saranno particolarmente apprezzati la capacità di lavorare in gruppi multidisciplinari e l’attitudine a condividere le conoscenze.

L’iscrizione al workshop è obbligatoria e la partecipazione è gratuita (vitto e alloggio sono esclusi. Corte Carezzabella offre la possibilità di pranzare nella struttura al costo di 8 euro previa comunicazione).

Scarica il bando e iscriviti entro il 17 novembre 2016 seguendo tutte le indicazioni.
Scarica il bando


Workshop

Docenti

http://www.tumbo.it/ara/wp-content/uploads/2016/08/ravalli.jpg

Antonio

Ravalli

Laureato all’Università di Firenze dal 1988 vive e lavora a Ferrara dove dirige un proprio studio di Architettura dal 1989. La propria ricerca si interessa essenzialmente dei processi di trasformazione del paesaggio urbano territoriale sia a livello di macroscala, dove l’architettura ha la possibilità di indagare e tentare di dare una risoluzione a diverse condizioni del reale, sia a livello di microscala. Su quest’ultimo piano ricerca nuove chiavi interpretative del sapere tradizionale tipico dell’architettura minore facendo particolare attenzione ai modelli insediativi classici del territorio padano.

http://www.tumbo.it/ara/wp-content/uploads/2015/12/assisi.jpg

Mario

Assisi

Si forma presso la Facoltà di Architettura di Ferrara e la Delft University of Tecnology (NL). É socio fondatore dello studio INOUT architettura
che si occupa di architettura e paesaggio con cui ottiene numerosi riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale. Dal 2014 svolge il dottorato di ricerca in Architettura presso il Dipartimento di Architettura di Ferrara e la Polis University di Tirana.

http://www.tumbo.it/ara/wp-content/uploads/2015/12/milani.jpg

Valentina

Milani

Si forma presso la Facoltà di Architettura di Ferrara e la Esquela Tecnica Superior de Arquitectura del Valles (ETSAV), Barcellona. É socio fondatore dello studio INOUT architettura che si occupa di architettura e paesaggio con cui ottiene numerosi riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale.Dal 2012 al 2014 è stata professore a contratto del modulo di Architettura del Paesaggio presso la Facoltà di Architettura di Ferrara e attualmente è presidente della Commissione per la qualità architettonica e il paesaggio del Comune di Ferrara.

Location

Corte Carezzabella


Corte Carezzabella è un’azienda agrituristica che sorge a San Martino di Venezze, a ridosso del fiume Adige. L’azienda agricola coltiva vigneto, frutteto e ortaggi in circa 15 ettari secondo il regime biologico. Una parte del raccolto viene dedicata alla trasformazione, ottenendo prodotti quali vino, succhi, confetture e molto altro. L’agriturismo accoglie ospiti italiani e stranieri per vacanze nella natura, offre soggiorni di lavoro e servizi ristorativi. Inoltre Corte Carezzabella è fattoria didattica e svolge attività educative accompagnando bambini e giovani ala scoperta dell’agricoltura e della natura.